FEDERAZIONE
ITALIANA
SINDACATI
INTERCATEGORIALI
Sede Provincia di Salerno
Via Ceffato n 127, 84025 Eboli (SA)
seguici su:
Sede Regione Campania
Vai ai contenuti

OSPEDALE DI AGROPOLI.......APRE?

Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali
Pubblicato da in NOTIZIE ASL SALERNO · 15 Maggio 2020
L’annuncio di De Luca è nello stile classico “De Luca”: “L’ospedale di Agropoli riaprirà a giugno. C’è qualche imbecille che dimentica che era stato chiuso con le catene. Noi abbiamo riaperto, fatto lavori per trasformarlo in un Covid-Hospital. Dal mese di giugno riapre il pronto soccorso, con la rianimazione. Avremo soccorsi di radiologia in h24 e laboratori aperti, week surgery per ricoveri di una settimana, con posti letto necessari, considerando che nell’estate ci auguriamo anche una maggiore presenza di persone, un raddoppio, sul territorio per le vacanze nei comuni costieri”.
La mamma degli imbecilli è sempre incinta….ricordiamo a De Luca che chi ha portato allo sfascio la regione Campania aprendo le porte del Commissariamento è stato un signore dal nome Bassolino che fece più di 8 miliardi di euro di deficit in sanità e buttò  le fondamenta  a innumerevoli chiusure di Ospedali e servizi concretizzatesi con la Giunta Caldoro che nulla poté fare dovendo dare seguito alle prescrizioni del Governo ( Governo Monti dal 16 novembre 2011 al 27 aprile 2013; Governo Letta dal 28 aprile 2013 al 21 febbraio 2014; Governo Renzi dal 22 febbraio 2014 al 12 dicembre 2016; Governo Gentiloni dal 12 dicembre 2016 al 1 giugno 2018; Conte …a seguire..). Gli imbecilli hanno una memoria lunga e ricordano che, se Monti, Letta, Renzi & C., ne avevano la volontà, potevano investire in Regione Campania costruendo Ospedali nuovi ed aumentando servizi…ed invece no! A 10 anni di distanza, non dimentichiamo gli ultimi 5 alla guida della Regione Campania di De Luca, dobbiamo aspettare le elezioni regionali del 2020 ed il Coronavirus per vedere un ennesimo proclama elettorale del “Governatore massimo”. Infatti, solo dopo la denuncia della FISI alla Procura della Repubblica di Salerno, dove si esponeva che un Ospedale nuovo (quello di Agropoli) con molti posti letto a pressione negativa (quello che occorreva per la virosi) non veniva utilizzato con grave danno per la popolazione campana, De Luca ha dovuto cedere all’ipotesi della riapertura.    All’ospedale è tutto pronto da settimane, con macchinari e strumenti già installati, “adesso da giugno si riparte.”  Esclama De Luca, dimenticando, o facendo finta di dimenticare, che occorre un Piano Ospedaliero nuovo per definire la mission dell’Ospedale di Agropoli e che senza questi, sono solo chiacchiere. Infatti nelle sue dichiarazioni si parla di week surgery e di soccorsi di radiologia in h 24 e laboratori aperti…che si tratti di una altra trasformazione? Da PSAUT a....... Primo Soccorso? No caro De Luca, basta proclami elettorali…che venga riconosciuto al Presidio Ospedaliero di Agropoli, con un nuovo Piano Ospedaliero, il requisito di DEA di I° Livello come per tutti gli Ospedali della provincia di Salerno a cui questa Giunta, in assenza dei requisiti territoriali previsti, ha concesso questo livello facendoli rientrare nella rete di emergenza. Agropoli non è terra di conquista elettorale, i voti bisogna meritarseli non facendo promesse da Pinocchio, perché senza il riconoscimento di DEA di I° Livello per Agropoli e senza un nuovo Piano Ospedaliero Regionale che integri la nuova funzione, il proclama emesso dal “Governatore delle due Sicilie” (alias De Luca) è,  e resta, solo una promessa che si scioglierà come neve al sole….



Nessun commento
Torna ai contenuti