FEDERAZIONE
ITALIANA
SINDACATI
INTERCATEGORIALI
Sede Provincia di Salerno
Via Ceffato n 127, 84025 Eboli (SA)
seguici su:
Sede Regione Campania
Vai ai contenuti

STABILIZZAZIONI DEL PERSONALE PRECARIO E PROROGA AI CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO.

Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali
Pubblicato da in NOTIZIE ASL SALERNO · 29 Dicembre 2018
Con delibere n 430, 431, 432, 433 e 434 del 28 dicembre , la ASL SALERNO da il via alla stabilizzazione del personale precario di Comparto e della dirigenza che vengono assunti a tempo indeterminato (430 e 434: 23 Infermieri e 13 Dirigenti Medici) ponendo fine ad una annosa vicenda. Vengono, inoltre prorogati tutti i contratti a tempo determinato ( 38 di cui : 21 comparto e 17 dirigenti di cui n 2 dirigenza tecnica). La volontà della ASL di stabilizzare i precari e prorogare il tempo determinato , contestualmente ad una graduatoria di mobilità aperta per Infermieri ed OSS, mal si concilia con una ipotesi di fabbisogno di personale espressa in delibera n 261 del 31 ottobre 2018 pari a 97 operatori di comparto area sanitaria ( in 3 anni dal 2018 al 2020) , 209 del ruolo tecnico (in cui vi sono gli OSS, ma non solo) con un fabbisogno pari a "0" per la Dirigenza Tecnica e con 18 contratti co.co.co prorogati in attesa dell'espletamento delle procedure previste dal comma 2 dell'art. 20 D.Lgs 75/2017 (stabilizzazione precariato). Sottostimati i fabbisogni, secondo la nostra associazione sindacale, che per la sola area di comparto sanitario ( professioni sanitarie) vede una carenza di circa 600 unità. Tale aspetto sembra non interessare alla RSU Aziendale della ASL di SALERNO (governata dalla triade CGIL, CISL e UIL) ed alle sigle sindacali infermieristiche che non hanno proferito verbo sulla situazione. Non è chiaro nemmeno come intenda la ASL reperire più di 600 OSS , figura totalmente mancante nella ASL ,ed a che cosa serve "richiedere" alla regione Campania l'espletamento di corsi interni per trasformare personale OTA in OSS quando tale figura è oramai residuale nella ASL. Sull'ipotesi di fabbisogno deliberata dalla ASL stiamo valutando un ricorso al TAR competente per bloccare gli effetti di una delibera , la 261 del 31 ottobre 2018, che oltre alla stabilizzazione dei precari non permetterà più alcuna assunzione di personale destinando ad altri 3 lunghi anni di penitenze....Vi manterremo aggiornati.



Torna ai contenuti