FEDERAZIONE
ITALIANA
SINDACATI
INTERCATEGORIALI
Sede Provincia di Salerno
Via Ceffato n 127, 84025 Eboli (SA)
seguici su:
Sede Regione Campania
Vai ai contenuti

NUOVA ISES, SLITTA IL CAMBIO DI DESTINAZIONE D'USO DELL'IMMOBILE.

Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali
Pubblicato da in NOTIZIE ASL SALERNO · 4 Maggio 2018
[image:image-0]Oggi la cattiva politica ha scritto una pagina di vergogna per la nostra città. Quando , all' ordine del giorno, vi è un argomento che può interessare la comunità tutta come il caso della "Nuova ISES"  , la politica, i consiglieri comunali  dovrebbero unirsi , al di là dei colori politici, per definire la problematica e cercare soluzioni per far permanere una importante attività ad Eboli. Oggi , in gioco, vi erano posti di lavoro e assistenza ai disabili e tutti dovevano essere presenti ed assumersi le proprie responsabilità. Ciò non è stato è come in un film western l'opposizione ha indetto una ritirata strategica che assomiglia più ad un gesto di vigliaccheria nei confronti sia dei dipendenti che dell' utenza. È giusto votare secondo coscienza, anche contro, ma non presenziare l'assise comunale e sperare che non vi siano i numeri è solo da persone che non mettono al centro dei loro obiettivi il bene della comunità. "Di tanto la popolazione pensiamo prenderà atto." dichiara Rolando Scotillo, che nella giornata di oggi ha anche scritto una nota all'Arcidiocesi di Salerno ed a Sua Santità Francesco sulla continua ingerenza nei fatti del sacerdote Don Vincenzo Caponigro. "la chiesa deve occuparsi di anime e deve interagire per la risoluzione delle problematiche sociali e non dovrebbe mai  prendere le parti politiche o accanirsi contro chicchesia. Nel caso della Nuova ISES sembra che ci sia un accanimento da parte del sacerdote a cui , evidentemente, non è bastato il rilascio del Centro Polivalente SS. Cosma e Damiano da parte della Cooperativa, e sembra più che stia operando "una vendetta"  nei confronti dei lavoratori che chiedendo giustizia. Non è chiara poi  la strategia che sottende a questo modo di fare e quali obiettivi si è posto il Sacerdote che dovrebbe pensare più alle anime che alla mondanità ed alla politica. Abbiamo chiesto un intervento ed un conforto alla Arcidiocesi di Salerno ed a Sua Santità Francesco, nella giornata di oggi sono partite le missive. Noi staremo a vedere se la prossima settimana ci saranno i numeri  per votare il cambio di destinazione d'uso dell'immobile in cui si spera sarà insediato il centro o se i politici ebolitani continueranno a fare polemiche sterili rischiando che esso venga definitivamente chiuso con una ulteriore perdita economica in un paese dove l'occupazione è spesso un miracolo."



Torna ai contenuti