FEDERAZIONE
ITALIANA
SINDACATI
INTERCATEGORIALI
Sede Provincia di Salerno
Via Ceffato n 127, 84025 Eboli (SA)
seguici su:
Sede Regione Campania
Vai ai contenuti

FIACCOLATA 19 FEBBRAIO 2017, LA FISI PARTECIPERA'.

Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali
Pubblicato da in NOTIZIE ASL SALERNO · 8 Febbraio 2017
[image:image-1]
Il Comitato per la Salute Pubblica  della Valle del Sele e Val Calore presieduto da Rosa Adelizzi , insieme a diverse associazioni di Eboli, ha indetto una manifestazione pubblica di protesta contro la malasanità. A dire il vero , la manifestazione, non è contro gli operatori della sanità che , parimenti, sono in una difficile situazione lavorativa e di carenza grazie alla indifferenza della politica regionale e nazionale che centellinando risorse impedisce di fatti condizioni ottimali di lavoro , assunzioni di personale e acquisizione di risorse sufficienti. La situazione si è aggravata sempre di più e con la redazione del piano ospedaliero campano e dell'atto aziendale della ASL di Salerno, si sta sancendo la chiusura di attività e servizi nell'area della Valle del Sele e del Calore (chiusura Ostetricia e Ginecoloogia e Pediatria ad Eboli ed Oliveto Citra, Primo soccorso a Roccadaspide con chiusura di fatto dell'Ospedale locale). Con il depotenziamento degli Ospedali di Roccadaspide, Eboli, Oliveto Citra e Battipaglia e con una rete di soccorso territoriale per l'infarto predisposta da dilettanti allo sbaraglio, il rischio di ritardi nei soccorsi commisto talune volte all'incompetenza di chi soccorre ed a una collocazione di autoambulanze sul territorio di tipo "A" e  cosidette "medicalizzate" totalmente insufficienti faranno aumentare la percentuale di morti nei soccorsi dei circa 1.000 arresti cardiaci che annualmete e mediamente colpisce la nostra provincia. CONTRO LA INEFFICIENZA DI UN SISTEMA SANITARIO DOVUTO ALLA MALAGESTIONE  ED ALLA MALAPOLITICA CHE GOVERNA IL SISTEMA SALUTE, LA FISI - COME ASSOCIAZIONE PROMOTRICE - PARTECIPERA' ALLA FIACCOLATA INDETTA DAL COMITATO PER LA SALUTE PUBBLICA.



Torna ai contenuti