FEDERAZIONE
ITALIANA
SINDACATI
INTERCATEGORIALI
Sede Provincia di Salerno
Via Ceffato n 127, 84025 Eboli (SA)
seguici su:
Sede Regione Campania
Vai ai contenuti

COORDINAMENTI INFERMIERISTICI AD EBOLI, PRECISAZIONI DOVUTE.

Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali
Pubblicato da in NOTIZIE ASL SALERNO · 1 Aprile 2015

[image:image-1]E' opportuno , dopo l'articolo giornalistico edito dalla città di oggi 01 aprile 2015, fare delle precisazioni onde evitare fraintendimenti e inesattezze grossolane nella lettura di predetto articolo. Premesso che agli Infermieri che hanno espletato le funzioni  di Coordinamento come facenti funzioni riconosciute anche dal Giudice del Lavoro toccano , giustamente , gli emolumenti relativi alla funzione espletata sulla quale cosa null'altro vi è da aggiungere. Cosa diversa , invece , è il controllo che deve espletare la ASL di SALERNO per verificare se nell'attribuzione degli incarichi vi è danno erariale. Ovvero , solo a titolo di esempio, se gli incarichi provvisori sotto forma di lettera o decreto erano necessari per il venir meno della persona fino a quel momento  incaricata ( ad esempio per pensionamento ) ed in carenza della figura  o se siano stati concessi in presenza del vero e reale Coordinatore. La questione , ovviamente, non riguarda nello specifico i 3 facenti funzione citati nell'articolo solo per il fatto di aver vinto la causa , ma riguarda tutto l'Ospedale di Eboli e tutta la ASL di SALERNO ove il numero di facenti funzioni a volte è superiore a quello prevedibile. Altra cosa , poi , è il percorso che la FISI sta , nella più assoluta solitudine , percorrendo dal 2005 allorquando - accolto dal Difensore civico campano  il ricorso proposto per l'accesso agli atti - la stessa sigla ebbe contezza di imbrogli che furono denunciati alla Magistratura e che ora sono prescritti . La battaglia , sempre solitaria , della FISI proseguì dal 2009 fino al 21 novembre 2013 quando la gestione Minervini venne bruscamente interrotta dalla nomina di un Commissario Straordinario che  -  anche  a seguito delle conclusioni delle indagini per diffamazione sul Sindacalista FISI  Scotillo ( il disposto sancì che gli atti  di assegnazione di incarico adottati dal Minervini erano illegittimi )  - di concerto con il Direttore Generale tolse l'incarico al Minervini. Orbene è giusto , quindi , rapportare bene tutto ciò che è successo . "Siamo felici"  dichiara Scotillo "per i colleghi che hanno ottenuto un loro diritto , la battaglia non è  non può essere intesa come una battaglia contro le persone. E' da anni che chiediamo una ipotesi certa di dotazione organica e concorsi interni per sanare situazioni precarie e che generano il malcostume  delle cosidette nomine , speriamo che con la nuova RSU si riuscirà a dare regole in una situazione senza regole"    




Torna ai contenuti