FEDERAZIONE
ITALIANA
SINDACATI
INTERCATEGORIALI
Sede Provincia di Salerno
Via Ceffato n 127, 84025 Eboli (SA)
seguici su:
Sede Regione Campania
Vai ai contenuti

CENTRO ISES: IL CONSIGLIO COMUNALE DI EBOLI DETTA LE LINEE DI INDIRIZZO.

Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali
Pubblicato da in NOTIZIE ASL SALERNO · 13 Dicembre 2016
[image:image-0]Ieri si è tenuta una Assemblea Consiliare presso il Comune di Eboli molto partecipata. La popolazione ha fatto sentire il proprio calore agli utenti ed ai dipendenti dello storico centro di ebolitano. L'assise , terminata a mezzanotte, ha visto più di un centinaio di persone (tribuna colma fino all'inverosimile) che hanno assistito fino all'ultimo secondo le dinamiche degli interventi culminati in una proposta di delibera assunta a maggioranza. La delibera, letta nel corso dell'assise, ha visto maggioranza ed opposizione scontrarsi sul tema del trasferimento dell'ISES presso il centro polifunzionale dei SS. Cosma e Damiano. La minoranza del P.D. ha votato contro ( voti dei consiglieri Conte, Di Candia e Petrone), la maggioranza invece è stata coesa ed ha motivato fortemente il voto rappresentando che l'assenso al trasferimento di sede è e resta provvisorio ( qualche mese) ed è l'unica possibilità di sopravvivenza per più di 70 famiglie e centinaia di utenti eburini. "E' strano" rappresenta il responsabile sindacale Rolando Scotillo "che quando si debba votare provvedimenti importanti a tutela dell'utenza e di famiglie di lavoratori, c'è sempre qualcuno che accampa scuse improbabili rendendo visibile che il voto espresso rappresenta più un interesse di parte o di gruppo che una reale esigenza di trasparenza o di chiarezza. Prendiamo atto che gli sforzi finora effettuati dai lavoratori e dai sindacati per risolvere la vertenza hanno trovato una amministrazione comunale attenta, partecipativa alle problematiche e , nel caso di specie, risolutive della situazione. Ringraziamo i Consiglieri di maggioranza ed il Sindaco per la disponibilità, per ciò che riguarda i detrattori presenti in questa <strana storia eburina>, invece, sarà la popolazione a valutare le loro parole ed azioni ."



Torna ai contenuti