FEDERAZIONE
ITALIANA
SINDACATI
INTERCATEGORIALI
Sede Provincia di Salerno
Via Ceffato n 127, 84025 Eboli (SA)
seguici su:
Sede Regione Campania
Vai ai contenuti

ASL SALERNO: RICORSO CONTRO L'ITALIA DEGLI IMBOSCATI...

Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali
Pubblicato da in NOTIZIE ASL SALERNO · 29 Gennaio 2019

PIANO DI ASSUNZIONE TRIENNALE ASL: IL 06 FEBBRAIO UDIENZA AL TAR CAMPANIA.
È stata fissata al TAR di Napoli, il 06 febbraio p.v., l’udienza cautelare per una prima valutazione sul ricorso presentato contro l’ipotesi di fabbisogno di personale determinata dalla ASL di Salerno con delibera n 261/2018. Il TAR dovrà valutare se vi è un pregiudizio grave e irreparabile a carico dei ricorrenti, che hanno chiesto al collegio comunque l’emanazione delle “misure cautelari”. Alla base del ricorso un errato calcolo del fabbisogno del personale che potrebbe avere conseguenze infauste per il L.E.A. (livelli essenziali di assistenza) ospedalieri. Infatti viene previsto un fabbisogno di personale delle professioni sanitarie nei prossimi tre anni di sole 97 unità, già abbondantemente superate dalla stabilizzazione del personale precario (Infermieri, tecnici di radiologia, di laboratorio, fisioterapisti, ostetriche ecc.). Non vengono conteggiati “per teste” né il personale OSS né il personale Tecnico e non è dato sapere quale è l’esatta carenza e l’esatto fabbisogno di tale personale. Insomma tutto fatto alla rinfusa con l’aggravante che, circa 370 unità di personale delle professioni sanitarie ed OSS, viene conteggiato come effettivamente in servizio nel ruolo di assunzione (Infermiere, OSS ecc.), quando invece è collocata in altre mansioni di carattere amministrativo. Sarebbero, quindi, falsati tutti i dati con la conseguenza che non si potrà più assumere personale di detto ruolo per i prossimi 3 anni se dovesse passare tale atto deliberativo. “Assistiamo, da parte delle altre sigle sindacali, solo a sterili lamentele di carenze generiche di personale.” dichiara Rolando Scotillo della FSI-USAE “la verità è che nessun altro ha ricorso contro una dotazione organica ed un’ipotesi di fabbisogno di personale errato e che danneggia operatori e utenti e che, soprattutto, nasconde nelle pieghe personale <imboscato> a vario titolo che percepiscono le stesse indennità di chi lavora in corsia. Che sia proprio questa la ragione per cui si lamentano, ma non ricorrono?” È proprio su questo ultimo punto che la FSI-USAE fa sapere che sta preparando un esposto alla Procura della Repubblica ed alla Corte dei Conti per abuso di potere e per danno erariale proseguendo con l’iniziativa “tolleranza zero” sugli sprechi. “contro chi utilizza la sanità per scopi elettorali e chi favorisce amici ed amici di amici, non può esserci comprensione.” Tuona laconicamente il segretario della FSI- USAE       




Torna ai contenuti