FEDERAZIONE
ITALIANA
SINDACATI
INTERCATEGORIALI
Sede Provincia di Salerno
Via Ceffato n 127, 84025 Eboli (SA)
seguici su:
Sede Regione Campania
Vai ai contenuti

500 FIACCOLE PER DIRE NO AI TAGLI AI SERVIZI SANITARI NELL'AREA DELLA VALLE DEL SELE E DEL CALORE

Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali
Pubblicato da in NOTIZIE ASL SALERNO · 20 Febbraio 2017

500 fiaccole, quelle di Eboli,  hanno innestato molte polemiche sul web e sulla carta stampata.  "Il Mattino" ed il blog "Politicademente" di Massimo del mese ( articolo visibile su: http://www.massimo.delmese.net/105620/successo-della-fiaccolata-per-la-sanita-contro-il-piano-caldoro-de-luca/) narrano di un successo della fiaccolata che rimarrà negli annali della storia del nostro paese.
Di avviso contrario "La città" che narra di una "fiaccolata per pochi intimi" , la verità è visibile dalle foto e dai video che sono e saranno pubblicati sulla rete. [image:image-1]
Presenti le associazioni eburine che hanno costituito il Comitato per la salute pubblica della valle del sele e del calore ed in buon numero il Comitato per la tutela dell'Ospedale di Roccadaspide, in rappresentanza anche il Comitato di Agropoli  e la FISI/FIALS presente con la federazione CSA SANITA', il dott. Bovi in rappresentanza con fascia del Comune di Battipaglia, il sindaco di Roscigno ed il Sindaco di Eboli, il senatore Franco Cardiello, Forza Italia, Rifondazione Comunista, PCI e Movimento 5 Stelle. Grandi assenti gli altri Sindaci del comprensorio e le organizzazioni sindacali storiche del locale Ospedale troppe impegnate, forse, a trattare favori e probende per sè stessi.
Resta il fatto che la rete dei Comitati, le associazioni componenti questi Comitati e la Federazione CSA rappresentata dalla FISI/FIALS hanno trascinato da soli 500 cittadini comuni che stanno capendo e stanno vivendo i tagli  sulla sanità nella nostra area come una ingiustizia.
Il resto ha tentato, inutilmente, di caratterizzare politicamente una manifestazione trasversale che ha marciato con lo slogan " la sanità è di tutti !!"  e non dei soliti "Padrini" e "Padroni" che facendo affari sulla pelle dei cittadini dicono che non ci sono soldi per i servizi.[image:image-0]
I soldi ci sono, ma loro pensano ad appalti ed esternalizzazioni dove sul tavolo si giocano posti di lavoro di comodo e tangenti.
Ma attenzione , la Magistratura è lenta , ma arriverà.....
Intanto i Comitati , insieme ai Sindaci hanno predisposto un documento tecnico per chiedere un tavolo tecnico in Regione per analizzare e verificare l'aderenza del piano ospedaliero e dell'atto aziendale asl salerno ai L.E.A. del D.M. 70 /2015, ove saranno vagliate misure perequative se ed in quanto dovute.
Il resto fa chiacchiere.......



Torna ai contenuti